Lunedì, 03 Dicembre 2018 18:40

INFORMATIVA - CONTRIBUTO GENITORI a.s. 2019/2020

OGGETTO:   INFORMATIVA -  CONTRIBUTO  GENITORI  a.s. 2019/2020

Lo scenario attuale di crisi economica e di restrizione della spesa pubblica vede le istituzioni scolastiche statali costrette a fronteggiare una progressiva situazione di scarsità di risorse disponibili, che investe anche gli Enti Locali e altre istituzioni, che in passato hanno contribuito, in modo significativo, ad incrementare il bilancio della scuola.

Si ritiene, pertanto, che l’istituzione di un contributo volontario in denaro, in totale conformità con le norme vigenti, rendicontabile in modo accurato e trasparente, nello spirito di una fattiva collaborazione tra scuola e famiglie, sia la soluzione migliore per continuare a proporre ai nostri alunni un’offerta formativa di qualità ed in questa direzione si è mosso il Miur che nella Circolare   prot 18902 del 07.11.2018 per le iscrizioni per il prossimo anno scolastico, mantiene in vita il contributo delle famiglie , pur sottolineandone il carattere volontario

Il contributo volontario, su delibera n. 34  del Consiglio d’Istituto del 29/11/2018 , e in base all’autonomia amministrativa delle istituzioni scolastiche sancita dalla legge 59/1997 e regolamentata con il decreto interministeriale 44/2001, viene confermato in € 20,00 per ogni alunno. Le famiglie che hanno più di un figlio frequentante l’I.C.S “G.. Falcone” verseranno per il secondo e terzo figlio la quota di € 10,00.

Il contributo richiesto è costituito da una quota obbligatoria, relativa alla copertura assicurativa contro gli infortuni e R.C ed all’acquisto del libretto personale dell’alunno per un totale di € 9,50. Tale somma può variare sulla base dell’esito della gara per l’affidamento dei servizi assicurativi ad una compagnia di assicurazione e ai costi tipografici per la pubblicazione del libretto personale degli alunni.

La seconda, quota volontaria propriamente detta, di circa 10.00 euro annui,  è utilizzata per i seguenti scopi :

  • Innovazione tecnologica: rinnovo e potenziamento delle strumentazioni multimediali, in genere (ad esempio acquisto hardware e software, PC, videoproiettori, stampanti, cartucce, ecc.; pagamento canoni e interventi di manutenzione e assistenza nei laboratori didattici e nelle aule con LIM; pagamento canone noleggio fotocopiatrici, ecc).;
  • Ampliamento dell’offerta formativa: progetti vari relativi alla didattica curricolare ed extracurricolare (ad esempio, arricchimento dotazione materiale didattico quali libri, arredi, giochi, materiale sportivo, strumenti musicali, fotocopie per produzione monografie, approfondimenti e verifiche, materiale e strumentazione varia ad uso collettivo per la realizzazione dei progetti didattici, ecc..rinnovo annuale procedure per l’effettuazione dello scrutinio elettronico e il rilevamento automatico delle assenze alunni e relativa comunicazione alle famiglie)
  • Edilizia scolasticaspese per interventi di piccola manutenzione in tutti i locali ed i servizi ad uso degli alunni

La quota volontaria del versamento è detraibile fiscalmente nella misura del 19%, in base alla Legge 2 aprile 2007, n. 40, a patto che detto versamento risulti effettuato tramite bonifico bancario o ufficio postale o nelle altre modalità indicate dalla legge e che sia destinato all’innovazione tecnologica/ all’ampliamento dell’offerta formativa/ all’edilizia scolastica.

Il totale dei contributi versati dalle famiglie a titolo volontario viene inserito nel Programma annuale e, ogni anno, a consuntivo, viene rendicontato dettagliatamente ed approvato dal Consiglio di Istituto e dai Revisori dei conti del MIUR.

Si confida quindi nel senso di cittadinanza attiva e responsabile dei genitori che, nello spirito di fattiva collaborazione che da sempre caratterizza il rapporto tra l’Istituto e la propria utenza, sapranno rispondere in modo fattivo e consapevole sostenendo l’istituzione scolastica nella quotidiana opera di formazione dei ragazzi, per  una scuola di qualità.

Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Rosa Petrella

                                                               Firma autografa sostituita a mezzo stampa                                                                                                ai sensi dell’art.3, co. 2 DL.vo 39/1993